25 aprile 2014: Io vi ringrazio, generosi sconosciuti

Cosa siamo noi? A cosa serviamo? Quale interesse superiore servono queste membra – questo ammasso di tendini, muscoli, cartilagini e pulsioni? C’è un motivo superiore che dovremmo inseguire, per dare senso a questo mirabile intreccio di fisica/meccanica, benedetto da quel tocco luminoso che non sappiamo definire? Possiamo chiamarlo “coscienza”, alcuni lo chiamano “anima” – io spesso lo chiamo “amore”. Qualche giorno fa, in autostrada, ho superato l’uscita … Continua a leggere 25 aprile 2014: Io vi ringrazio, generosi sconosciuti

«Cosa fa, signora Gin, cosa aspetta?». E lei rispondeva: «Aspetto il mio Sandro».

Un’intervista di Oriana Fallaci a Sandro Pertini, pubblicata sull’Europeo nel dicembre 1973. Tra tutti i passaggi del testo, questo che incollo qui sotto mi ha colpito molto. Successe che Pertini fu imprigionato durante il fascismo. In precedenza, avendo annusato l’aria, il giovane Pertini aveva domandato alla madre di non chiedere mai la grazia per lui. Poi la prigionia si fece particolarmente dura, i suoi amici … Continua a leggere «Cosa fa, signora Gin, cosa aspetta?». E lei rispondeva: «Aspetto il mio Sandro».